Scongeliamoci! Resistenze in Cirenaica e una serata per Surgelati.

Clicca per aprire l’evento Facebook della serata.

Sono trascorsi tredici giorni da quando, il 18 gennaio, abbiamo lanciato la campagna di raccolta fondi per stampare la graphic-rock-novel Surgelati, scritta, suonata e disegnata da Wu Ming 2, Contradamerla, David Biagioni e Nicola Gobbi. Più sotto, dopo gli asterischi, trovate nuove informazioni, materiali, e un tutorial su come utilizzare la piattaforma di Produzioni dal Basso, dato che diverse persone hanno avuto difficoltà nella fase di sottoscrizione.

Tredici giorni sono un quarto del tempo complessivo che ci siamo dati per il crowdfunding, e più di un quarto della cifra necessaria è stato raccolto. Grazie quindi a tutte quanti per il vostro sostegno. Confidiamo di tenere il ritmo, ma non sarà per niente semplice. Ad aiutarci, arriva anche il primo appuntamento dal vivo della nostra campagna: sabato 9 febbraio, al Vag61 di Bologna, Wu Ming 2 + Contradamerla suoneranno Surgelati, al termine di una giornata organizzata da Resistenze in Cirenaica.

Si partirà alle 19, con un incontro sulla guerriglia odonomastica e le azioni per “dirottare” i monumenti del Ventennio fascista. Andrea De Michele presenterà l’esperienza di Bolzano/Bozen, dove sono stati “risemantizzati” il fregio Piffrader, con Mussolini a cavallo, sulla facciata dell’ex-Casa del Fascio, e il Monumento alla Vittoria, eretto nel 1926. Wu Ming 2 illustrerà invece il progetto Viva Menilicchi!, realizzato a Palermo, con le sue tante ricadute in giro per l’Italia.

A seguire si cena, con i piatti preparati dai cucinieri del Vag61, quindi alle 21, il Bhutan Clan suona, per la prima volta dal vivo, Un serpente in giugno. Gran finale, come detto, con Wu Ming 2 + Contradamerla in Surgelati. Opera a 10 mani per scrittore e rock band.

***

1) Nicola Gobbi, autore della graphic-novel insieme a David Biagioni, ha realizzato una GIF animata che illustra il suo lavoro, dallo storyboard, alle matite, alle tavole inchiostrate e poi colorate. Nei prossimi giorni, e per tutto il periodo della campagna Scongeliamoci!, pubblicherà altri schizzi e disegni preparatori, sul suo profilo Facebook e su quello di Surgelati.

2) Nel corso della trasmissione La polvere della battaglia, su Radio Onda d’Urto, è andata in onda una lunga intervista sul progetto Surgelati, con Giampaolo Paticchio della Contradamerla, Nicola Gobbi e Wu Ming 2. Potete ascoltarla qui:

Radio Beckwith Evangelica ha intervistato invece David Biagioni, nel corso della rubrica Talos. Qui l’audio della puntata.

3) Sulla pagina del nostro crowdfunding, si possono scegliere diverse ricompense, prima fra tutte il libro + CD di Surgelati, che ha un costo di 30€, spese di spedizione incluse.

La cifra che abbiamo stabilito di raccogliere per poter stampare il prodotto e retribuire coloro che ci hanno lavorato è 12.000 €. Se togliamo i vari costi di gestione, le tasse, la percentuale di Produzioni dal Basso e delle transazioni, ne rimangono poco più di 10.000. Di questi, circa 4000 serviranno per la stampa di 1000 libri + CD, con le seguenti caratteristiche:

Libro chiuso: 19,5×26 cm in brossura, con fustella interna per CD & booklet, 52 pagine a colori.

(da notare che il formato 19,5 x 26 significa che realizzeremo un vero e proprio albo a fumetti e non un semplice “libro”)

Abbiamo previsto 2000€ per spedire e imballare 400 copie del volume (insieme ad eventuali serigrafie e T-shirt) a quanti decideranno di sostenere la produzione.

Lo studio di registrazione e il mastering del disco sono costati complessivamente 1700 euro, mentre la cifra che resterà (2300 euro circa) è il compenso per il lavoro di sceneggiatura e disegno del fumetto, e per chi ci ha dato una mano ad organizzare la campagna, realizzando video, volantini, comunicati stampa.

La modalità di raccolta che abbiamo scelto si chiama tutto o niente: questo significa che, se non dovessimo raggiungere la cifra necessaria, i pagamenti non saranno effettivi e i soldi non verranno prelevati. Qualcuno ci ha chiesto il motivo di questa scelta, dal momento che PdB prevede anche la formula “raccogli tutto” (con la quale si può incassare qualunque cifra si raccolga, indipendentemente dal raggiungimento dell’obiettivo). La ragione che ci ha spinto a chiedere tutto o niente è che vorremmo trasformare lettori e lettrici in produttori del libro, e non in semplici “contribuenti”. Crediamo che Surgelati debba vedere la luce solo se ottiene un sostegno completo, e non una “partecipazione alle spese”. Non vogliamo, al termine della raccolta, dover trovare altri sponsor o mecenati diversi dai lettori e dalle lettrici, e nemmeno intendiamo coprire di tasca nostra l’eventuale differenza, perché non siamo l’editore a pagamento di noi stessi.

Dopo aver chiarito in che modo intendiamo spendere la somma richiesta, ecco qualche indicazione sui metodi di pagamento.

All’apparenza, si direbbe che l’unico modo per contribuire alla campagna sia quello di avere un conto PayPal. In realtà, si può procedere anche senza, con una normale carta di credito. Per chi ne avesse bisogno, abbiamo preparato un breve tutorial che spiega come iscriversi alla piattaforma e procedere nei pochi passaggi necessari. Ricordiamo comunque che è sempre attivo, chiaro e molto disponibile, anche l’Help Desk di Produzioni dal Basso, la cui icona compare in basso a destra, sullo schermo, una volta scelta la ricompensa, durante la fase di sottoscrizione vera e propria.

Il nostro tutorial, curato da Roberto Carlini, si può scaricare qui.

Ricordiamo infine che tra le ricompense, c’è la possibilità di prenotare il live di Surgelati, in un locale adatto, fissando la data con i contatti indicati.

Buon scongelamento e buon ascolto a tutte quanti.

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Print Friendly, PDF & Email

Altri testi che potrebbero interessarti:

One commento su “Scongeliamoci! Resistenze in Cirenaica e una serata per Surgelati.

  1. […] febbraio BOLOGNA Scongeliamoci! Resistenze in Cirenaica e una serata per Surgelati dalle h.19, Vag61 via Paolo Fabbri 110. A cura […]

Lascia un commento