#Bologna antifascista… e una nuova primavera di Resistenze in #Cirenaica!

Diverso rilievo 2018

Ritorna Resistenze in Cirenaica, il «collettivo di collettivi» che dal 2015, in uno dei rioni più interessanti di Bologna, intreccia critica dello spazio urbano, evocazione di fantasmi e recupero di una grande resistenza antifascista meticcia, creola, transnazionale, anticoloniale. Una rete di insorgenze che nella prima metà del XX secolo collegò, per canali a lungo misconosciuti, la Libia ai Balcani, l’Etiopia all’Albania, la Somalia alle città e montagne d’Italia, la Spagna alla Cina. Una delle vie di accesso al rione Cirenaica porta il nome di uno dei personaggi-ponte, un combattente che fece di anticolonialismo e antifascismo un’unica battaglia: via Ilio Barontini.

Quest’anno, a Bologna, la giornata del 25 Aprile sarà parte di una fitta costellazione di eventi che la preparano e la seguiranno. Un percorso già in pieno svolgimento. Come Wu Ming Foundation, nel contesto di un calendario bello (ed) esigente, siamo “mobilitati” in città per quattro appuntamenti, due dei quali targati RIC.

Sabato 21 aprile ci troveremo dalle h.15 al Vag61, via Paolo Fabbri 110, per una giornata di camminate, murales, mostre, reading, musica, dibattiti, organizzata da RIC, Vag61 e Palestra popolare Vag61. Qui il programma, senza spoiler.
Il trekking urbano nel rione sarà accompagnato dalla Banda Roncati.

Lo stesso giorno, però, sfrutteremo il nostro dono dell’ubiquità e dalle h. 16 saremo, col nostro compagno di strada Antar Mohamed, al Rifestival, nella sede di Scienze Politiche, Strada Maggiore 45.

WM2 e Antar ripresenteranno il loro «romanzo meticcio» Timira, la vita dell’afroitaliana Isabella Marincola (madre di Antar).

Razza partigianaIl giorno dopo, domenica 22 aprile, alle h.17, Antar e WM2 saranno di nuovo insieme in Piazza dei Colori, nella cornice dell’evento «Liberazione a colori!», che avrà inizio già dalla mattina.
Antar e WM2 racconteranno la storia del partigiano afroitaliano Giorgio Marincola, fratello di Isabella, zio di Antar e protagonista del libro Razza partigiana di Carlo Costa e Lorenzo Teodonio, dal quale WM2 ha tratto l’omonimo reading/concerto.

[A proposito, Razza Partigiana andrà in scena la sera del 25 aprile itself al Teatro Superga di Nichelino (TO).]

Infine, per il 27 aprile, RIC sta organizzando la serata dedicata a Grüne Linie, progetto foto-narrativo di Giancarlo Barzagli e Wu Ming 2 su luoghi, casolari e paesaggi della 36ª Brigata Garibaldi. Dalle h. 19 al VAG 61.
A questo evento dedicheremo un apposito post di Giap.

Buona primavera!

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Print Friendly, PDF & Email

Altri testi che potrebbero interessarti:

2 commenti su “#Bologna antifascista… e una nuova primavera di Resistenze in #Cirenaica!

  1. […] trattoria domestica specializzata in tortelli…). L’incontro fa parte della rassegna Cirenaica Antifascista ed è organizzato da Resistenze in […]

  2. Ecco il percorso del trekking urbano di oggi pomeriggio in Cirenaica.
    h. 15 ritrovo al Vag 61 – partenza → via Paolo Fabbri: reading musicato sulla vita di Paolo Fabbri → via Francesco Sabatuccivia Libia sotto il ponte, lato ovest: esposizione dei nuovi murales dipinti in questi giorni → angolo tra via Libia e via Massenzio Masia: intervento del comitato B.E.C.C.O. che si oppone alla costruzione del nuovo supermercato Lidl sul lato est del ponte → via Masiavia Giuseppe Bentivogli: intervento di fronte alla lapide dei caduti partigiani, ricordando l’atto vandalico che l’ha colpita l’anno scorso → si prosegue lungo via Bentivogli, verso sud → sosta al mercato coperto: illustrazione della mostra sulle aggressioni fasciste attualmente allestita al Vag61 (tratta dalla mappa di ECN Antifa → si prosegue per via Bentivogli: la storia della sede clandestina del CUMER (Comando Unico Militare Emilia Romagna) e della tipografia clandestina partigiana → via Gianni Palmieri → si risale via Paolo Fabbrivia Ilio BarontiniGiardino Lorenzo Giusti: reading musicato sulle vite di Sante Vincenzi e Giuseppe Bentivogli, uccisi dai nazifascisti il giorno stesso della Liberazione di Bologna → ritorno al Vag61: iniziativa con il laboratorio Smaschieramenti.
    Per chi ha questo genere di perversioni, ecco l’evento Facebook. Non mancate!

Lascia un commento