A che punto è Wu Ming. Cosa sta succedendo, tutti i progetti e le scritture in corso, rassegna 2024

Sergio Chakotino, «Scrittori fully immersed» (2024). Versione senza la candela, l’altra l’aveva Sgarbi, adesso ce l’ha la magistratura.

0. PREMESSA
1. LIBRI IN CORSO DI STESURA / PROSSIME USCITE
1a. La vera storia della banda Hood, un romanzo di Wu Ming 4
1b. Gli uomini-pesce, un romanzo di Wu Ming 1
1c. Mensaleri, un romanzo di Wu Ming 2
1d. Due nuove guide «non-turistiche»
2. LIBRI GIÀ SCRITTI CHE CONTINUANO A VIAGGIARE
2a. Ufo 78 in tedesco, greco, francese, castigliano e catalano

2b. Altai e L’Armata dei sonnambuli in greco
2c. Le conseguenze del ritorno di Luca Giunti, terza ristampa
2d. Il collettivo di scrittura operaia MetalMente vive e lotta
3. LABORATORI E PROGETTI VARI
3a. Laboratorio di scrittura collettiva e meticcia
3b. Sineglossa: The Enchantment of Truth
4. L’UOMO CALAMITA
5. CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI

Premessa

Come già annunciato, per Wu Ming il 2024 sarà un anno prevalentemente dedicato alla scrittura. Ciascuno di noi lavorerà soprattutto al proprio romanzo solista, e in subordine ad altri progetti – laboratori ecc. – avviati da tempo. Nei primi tre paragrafi di questo post mettiamo in fila informazioni e aggiornamenti su quel che bolle nella pignatta.

A essere sacrificati sono gli appuntamenti pubblici. Soprattutto quelli in trasferta, che abbiamo ridotto al lumicino o, nel caso di WM1, azzerato del tutto almeno fino a ottobre. Fatta eccezione per le rappresentazioni dell’Uomo Calamita, nei prossimi mesi non ci saranno occasioni di incontrare uno di noi in una zona che non sia Bologna-e-dintorni.

Le tempistiche con cui torneremo on the road sono differenziate: il nuovo romanzo di WM4 uscirà già a primavera; quello di WM1 in autunno; quello di WM2 nel 2025.

In compenso, continuano a girare per l’Italia libri a cui abbiamo partecipato, che abbiamo contribuito a ideare e pubblicare. Questo grazie alle nostre e ai nostri sodali, alle coautrici e coautori, strtt cllbrtr: dei loro spostamenti diamo conto nel calendario in fondo al post.

Buona lettura.

1. Libri in corso di stesura / prossime uscite

■ Ad aprile, per i tipi di Bompiani, è prevista l’uscita del nuovo romanzo di Wu Ming 4, La vera storia della Banda Hood. Si tratta della rilettura in chiave storica di una delle più famose leggende di tutti i tempi. Qualcuno potrebbe pensare che la figura di Robin Hood sia stata raccontata troppe volte, e avrebbe anche ragione. Ma non è mai stata raccontata giusta. E allora ecco una versione alternativa alla vulgata imposta da romanzieri e registi nel corso degli ultimi duecento anni.

Il libro verrà presentato alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, ma noi siamo convinti che non sia affatto un romanzo soltanto per ragazzi o young adults o che dir si voglia. Anzi, per certi versi è un romanzo storico che riecheggia certe atmosfere alla Q: lotte per il potere, intrighi di palazzo, ribellioni… Nelle prossime settimane forniremo più dettagli.

Nel frattempo Wu Ming 4 ha iniziato a lavorare alla ritraduzione di un classico della letteratura per ragazzi – ma anche in questo caso trattasi di definizione riduttiva – che probabilmente farà un po’ di rumore, per dirla con il Biondo di Sergio Leone. Anche su questo daremo aggiornamenti a tempo debito.

■ Wu Ming 1 è pienamente immerso nella stesura del suo romanzo solista, che fa parte del metaprogetto Blues per le terre nuove – dedicato al Delta padano ieri, oggi e domani – e al tempo stesso è nel continuum de La macchina del vento. Uno dei personaggi principali è l’ex-confinato politico Erminio Squarzanti (1913–1981).

Titolo di lavoro: Gli uomini-pesce. L’intreccio si snoda su tre piani temporali: il periodo dal 1943 al 1945, la tarda primavera del 1969 e l’estate 2022, che in val Padana ricordiamo per la lunga, attanagliante siccità. I temi sono la guerra partigiana in pianura, l’Italia dopo la pandemia di Covid, la crisi climatica e un altro tema che pervade e connota il romanzo dall’inizio alla fine ma lo fa in camuffa, perciò non si può dire. Consegna del testo prevista per giugno 2024, uscita prevista per ottobre.

A proposito de La macchina del vento, il 26 gennaio uscirà sulle più importanti piattaforme digitali l’album di Elem + Wu Ming 1 Rifrazioni dalla macchina del vento. Versione in studio dello spettacolo che il trio sperimentale napoletano e WM1 portarono in giro per l’Italia fin dentro la pandemia: l’ultima data fu a Napoli il 3 settembre 2020, poco prima della «Seconda ondata» di provvedimenti. Daremo più dettagli sull’uscita il 26 stesso, in un post ad hoc.

Aggiornamento: l’album è uscito.

■ Almeno fino a ottobre 2024 (ma forse anche più in là), Wu Ming 2 sarà al lavoro su una lunga storia che gli frulla in testa dal 2016, l’anno al quale risalgono i primi documenti di una cartella intitolata Mensaleri.

Lo scenario è quello di un villaggio operaio, fondato nell’Ottocento da un imprenditore illuminato, intorno a una grande cartiera. Negli anni Novanta, con oltre un secolo di vita sulle spalle, l’impresa entra in crisi e chiude i battenti. Nonostante il presidio del collettivo di fabbrica, la fine del sito industriale sembrerebbe già scritta, se non fosse per una vecchia storia, una rude leggenda pagana, che riemerge dal passato e scombina il futuro.

■ Sono in cantiere (e in uscita) due nuove guide «nonturismo» a cura di Wu Ming 2, dopo il successo di Bologna. Deviazioni inedite raccontate dagli abitanti (Ediciclo, 2022). La casa editrice sarà sempre la stessa, e si rinnoveranno le collaborazioni con Sineglossa, con Atelier Tatanka e con le antropologhe Brenda Benaglia ed Eleonora Adorni. Anche la metodologia sarà simile a quella già sperimentata: redazioni di comunità che indagano lo spazio urbano attraverso percorsi a tema, tappe che non si trovano nei normali circuiti di visita, oppure che vi compaiono, ma per ragioni del tutto diverse, descritte con altre parole. Una caccia ai fantasmi, ai conflitti, alle storie rimosse. Una mappa per attraversare il terzo paesaggio, i territori indecisi, i luoghi che provano a non diventare merci, i ritrovi ancora vivi. Un misto di scritture individuali e collettive per immaginare una «qualità della vita» che sfugga alle classifiche da rotocalco patinato. 

Una foto dell’evento «E se Ancona fosse un essere vivente?», per la co-progettazione della guida non-turistica della città, febbraio 2023.

Entrambe le mete dei prossimi due viaggi si trovano in provincia di Ancona: una è proprio il capoluogo (in libreria da marzo), l’altra è Arcevia (prevista per giugno). Quest’ultima conterrà due novità: un percorso realizzato dalle classi della scuola media e uno scelto e raccontato da Wu Ming 2. Il progetto grafico sarà sempre a cura dell’Atelier Tatanka. 

2. Libri già scritti che continuano a viaggiare

■ In Italia Ufo 78 ha da poco superato la soglia delle quarantamila copie vendute. Nel frattempo è uscito in greco e in tedesco, sta per uscire in francese – tradotto da Serge Quadruppani – e nel corso del 2024 uscirà in castigliano e catalano. Ecco un po’ di rassegna stampa.

Wu Mings »Ufo 78«: Wie links sind Ufos?
Florian Schmid recensisce Ufo 78 su Nd, 21 ottobre 2023.

Ufologie und Klassenkampf: «Es war keine Verschwörung, sondern bloss Kapitalismus»
Daniel Hackbarth intervista WM1 su Die Wochenzeitung, CH.

Wu Ming 1: «Το πρόβλημα είναι το κεφάλαιο»
Yannis Kontos intervista WM1 sul sito greco Polis-k.

«Θα σου πούμε εμείς πώς πήγε. Εμείς που ήμασταν στην Πλατεία της Επανάστασης.»

■ La casa editrice ateniese Εκδόσεις των Συναδέλφων non ha pubblicato solo Ufo 78 ma sta facendo ritradurre e dando alle stampe tutta la nostra “backlist” di romanzi collettivi. Le ultime uscite riguardano L’Armata dei Sonnambuli – a destra la copertina – e Altai.

■ È appena andato in ristampa per la seconda volta il libro di Luca Giunti Le conseguenze del ritorno. Storie, ricerche, pericoli e immaginario del lupo in Italia, uscito per la collana Quinto Tipo diretta da WM1 per le Edizioni Alegre.

Quando il libro è uscito i lupi, scendendo dai monti, erano già arrivati in pianura. Ora scorrazzano in val Padana, sono nella zona del Delta del Po, entrano nei paesi. Serpeggiano timori, antiche e nuove leggende, fantasie di complotto. Luca continua a girare per informare in modo corretto su quest’animale, reduce da uno sterminio plurisecolare eppure di nuovo tra noi.

Teniamo in particolare a un appuntamento, quello del 31 gennaio a Ostellato (FE), cfr. il calendario in fondo.

N.B. A primavera uscirà un nuovo titolo della collana, ma è ancora troppo presto per parlarne.


■ Nell’autunno dell’anno appena terminato, DeriveApprodi ha pubblicato Per un atlante della memoria operaia, a cura di Lorenzo Teodonio e Mario Tronti (morto il 7 agosto, a 92 anni, poche settimane dopo aver licenziato le ultime bozze del volume). Il libro si compone di saggi, racconti, fotografie, fumetti che illustrano l’esistenza della classe lavoratrice come tanti pannelli di un Bilderatlas warburghiano.

Uno dei testi (L’alfabeto del lavoro) è firmato dal Collettivo MetalMente, «una realtà aperta di lavoratori metalmeccanici», nata dal laboratorio di scrittura collettiva che Wu Ming 2 condusse dieci anni fa per la FIOM di Milano, e che portò alla pubblicazione di Meccanoscritto (Alegre, 2017). Siamo felici di constatare che quel vecchio tronco germoglia ancora e che ancora produce frutti succosi.

3. Progetti vari

■ Le Edizioni Piagge di Firenze hanno da poco pubblicato, nella collana Mescidanza, diretta da Simona Baldanzi, una selezione di sei racconti prodotti dal Laboratorio di scrittura collettiva e meticcia, animato da Wu Ming 2 all’Università di Bologna. Si intitola Le probabilità sono minime.

Qui trovate la copertina completa, qui l’introduzione scritta da Wu Ming 2 e qui la pagina del libro sul sito dell’editore. 

Dopo la presentazione pre-natalizia alle Piagge, parleremo del libro anche a Bologna, martedì 30 gennaio, alle 18.30, alla libreria Modo Infoshop. L’incontro sarà anche l’occasione per illustrare come funziona il laboratorio, che prenderà il via lunedì 12 febbraio con la sua undicesima edizione: «Ponti che dividono». La partecipazione è gratuita, ma limitata a 40 persone. Le iscrizioni sono aperte fino al 4 febbraio. Il modulo e le informazioni sugli orari si trovano qui. 

■ La già citata Sineglossa ha lanciato in settembre The Enchantment of Truth / L’incanto della verità, una call for artists in qualità di unico partner italiano del progetto European Digital Deal diretto da Ars Electronica. L’iniziativa mette insieme 14 organizzazioni culturali europee per selezionare 12 progetti artistici che invitino a riflettere sull’impatto dell’intelligenza artificiale in diversi ambiti.

Sineglossa ha elaborato la sua proposta a partire dalle riflessioni sul debunking e le false notizie, l’incanto e la verità che sono il nostro pane fin dai tempi di Luther Blissett, e di cui abbiamo tante volte discusso qui su Giap, con l’aiuto di tutti e tutte, e in particolare di Mariano Tomatis. La call cita esplicitamente il concetto di «mostrare la sutura» e le riflessioni contenute nel libro di Wu Ming 1 La Q di Qomplotto (Alegre, 2021).

L’obiettivo è quello di realizzare un’installazione dove l’intelligenza artificiale usi la meraviglia per mostrare i suoi stessi limiti e le ricadute del suo utilizzo nella distinzione tra vero, falso, finto, verosimile. Wu Ming 2 ha preso parte al gruppo di lavoro che ha definito i termini della challenge e selezionato cinque progetti tra i 102 che sono arrivati a Sineglossa (su circa 700 complessivi). Nelle prossime settimane, questi cinque si riduranno a uno, che poi si svilupperà nel corso del 2024.

4. L’Uomo Calamita

Dal 2 al 4 febbraio L’uomo calamita ritorna in scena al Teatro Vascello di Roma, dove esordì più di quattro anni fa, dopo una prima serie di recite, ancora in fase di studio, iniziata nel dicembre del 2017.

Da allora, questo strano connubio di circo, letteratura, musica e magia ha visitato 39 città (su e giù per la Penisola, più una puntata a Bruxelles), mettendo in fila 111 repliche (con 65 sold out), per un pubblico di oltre 21mila persone. Il libro illustrato da Marie Cécile, con il testo dello spettacolo scritto da Wu Ming 2, è ormai introvabile, dopo che 2500 copie sono state vendute, solo nel banchetto al termine delle serate. Se a questo si aggiungono 2800 minuti di lettura, 345 di apnea e 47 bacchette da batteria spezzate, ci si può rendere conto di quanto L’uomo calamita abbia contribuito alla dimensione nomade, performativa e transmediale della Wu Ming Foundation. 

Visto il nostro 2024 “sabbatico”, anche le date in circo e in teatro si andranno diradando – non più di una o due al mese – ma continueranno fino all’estate. Dopo Roma, quelle già in calendario, per marzo, sono Follonica (il 2) e Piossasco (il 23 e 24), i dettagli sono nel calendario qui sotto.

5. Calendario degli appuntamenti

Lunedì 22 gennaio
BOLOGNA
Proiezione del documentario di Valerio Ciriaci
Stonebreakers
A seguire, dibattito a cura di Resistenze in Cirenaica
coordinato da Mariana E. Califano
h. 21, Pop Up Cinema Arlecchino
nell’ambito della rassegna Top Docs
via Lame 59A

Sabato 27 gennaio
PADOVA
Presentazione del libro di Valerio Minnella, Wu Ming 1 e Filo Sottile
Se vi va bene bene se no seghe.
Dall’antimilitarismo a Radio Alice e ancora più in là
h.17:30, CSO Pedro, via Ticino 5
Nell’ambito di Sherbooks Festival 2024.
Saranno presenti Valerio e Filo.

Domenica 28 gennaio
PADOVA
Presentazione del libro di Louis Adamic
Dynamite! Storie di violenza di classe in America
con il curatore e traduttore Andrea Olivieri
h.17:30, CSO Pedro, via Ticino 5
Nell’ambito di Sherbooks Festival 2024.

Lunedì 29 gennaio
BOLOGNA
Presentazione congiunta di
Se vi va bene bene se no seghe
e del libro di Valerio Monteventi
Lo sgherru dell’autunno caldo
(Derive Approdi, 2023)
h. 20:30, Nassau
via de’ Griffoni 5/2
A dialogare con i due Valerio, Silvia Napoli
Ingresso con tessera AICS.

Martedì 30 gennaio
BOLOGNA
Presentazione del libro a cura di Wu Ming 2
Le probabilità sono minime
h.18:30, libreria Modo Infoshop
via Mascarella 24.

Mercoledì 31 gennaio
OSTELLATO (FE)
Le conseguenze del ritorno
Il lupo in pianura: dubbi, timori, nuove leggende
Luca Giunti incontra la cittadinanza.
Con la partecipazione di Wu Ming 1
h. 18:30, Biblioteca comunale Mario Soldati
via Marcavallo 35.
N.B. Meglio prenotare:
prestito.biblioteca@comune.ostellato.it
oppure 0533/680379

Giovedì 1 febbraio
JESI (AN)
Presentazione del libro di Louis Adamic
Dynamite! Storie di violenza di classe in America
con il curatore e traduttore Andrea Olivieri
h. 21:15, Spazio autogestito TNT
via Gallodoro 68/ter

Venerdì 2 febbraio
MACERATA
Presentazione del libro di Louis Adamic
Dynamite! Storie di violenza di classe in America
con il curatore e traduttore Andrea Olivieri
h. 21, CSA Sisma
via Alfieri 8.

2-3-4 febbraio
ROMA
L’Uomo Calamita
Teatro Vascello
via Carini, 78
venerdì h. 21, sabato h. 19, domenica h. 17
Info e prevendita qui.

Sabato 3 febbraio
PORTO SAN GIORGIO (FM)
Presentazione del libro di Louis Adamic
Dynamite! Storie di violenza di classe in America
con il curatore e traduttore Andrea Olivieri
h.19, Centro sociale Officina Trenino 211

Weekend 17-18 febbraio
BOLOGNA
La crisi del modello neoliberista, tra disastri
ambientali e criticità economico-ambientali:
il caso Emilia-Romagna

Convegno organizzato dalla
Rete Emergenza Climatico-Ambientale
Sala consiliare del quartiere Porto-Saragozza
via dello Scalo 21
Con un intervento di Wu Ming 2 intitolato:
«Il pugno d’asfalto nel guanto verde. Retorica e devastazione in Emilia-Romagna».

Venerdì 23 febbraio
NAPOLI
Presentazione del libro di Louis Adamic
Dynamite! Storie di violenza di classe in America
con il curatore e traduttore Andrea Olivieri
h. 17:30, Villa Medusa – Casa del Popolo
via di Pozzuoli 110, Quartiere Bagnoli

Sabato 2 marzo
FOLLONICA (GR)
L’Uomo Calamita
h. 21:15, Teatro Fonderia Leopolda
via Roma – Area Ex-Ilva
Info e prevendite qui.

Sabato 9 marzo
BOLOGNA
Presentazione del libro di Alessio Vissani,
Ivan Cavini e Alessio Martella
Unbreakable. Una storia Lakota
h.18:30, Libreria Modo Infoshop
via Mascarella 24
Con gli autori e Wu Ming 4.

Venerdì 15 marzo
LISBONA
Presentazione del libro di Nicoletta Bourbaki
La morte, la fanciulla e l’orco rosso
Il caso Ghersi: come si inventa una leggenda antipartigiana

h.18:30, Piena Libreria
Rua Cavaleiro de Oliveira, 51B.

Sabato 16 marzo
PERUGIA
Presentazione del libro di Valerio Minnella, Wu Ming 1 e Filo Sottile
Se vi va bene bene se no seghe.
Dall’antimilitarismo a Radio Alice e ancora più in là
Dettagli a seguire.

23 e 24 marzo
PIOSSASCO (TO)
L’Uomo Calamita
Teatro Il Mulino
via Riva Po, 9
sabato h. 21, domenica h. 17
Info e prevendita qui.

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento