Ovest. 25 anni di lotte #NoTav in Val di Susa – di Wu Ming 1, terza e ultima puntata

Venezia, Canale della Giudecca, 8 marzo 2016. Foto di Michele Lapini

Venezia, Canale della Giudecca, 8 marzo 2016, h.12:20. Foto di Michele Lapini. Clicca per vedere una galleria della battaglia navale (ma solo dopo aver letto il racconto!)

Quando si dice il tempismo: proprio mentre i carabinieri fanno nuove perquisizioni in Val di Susa e la Procura di Torino sottopone nuovi attivisti a misure cautelari, su Internazionale arriva l’ultima puntata della miniserie di Wu Ming 1 sui No Tav, con fotografie di Michele Lapini.

Stavolta si racconta di vigneti, di frane incombenti, di condizioni di lavoro nel cantiere-fortilizio, di gabinetti, del SAP che si lamenta dei gabinetti, di violenza poliziesca, di un compressore caduto per la patria, di una finta aggressione per le strade di Torino, di una delle più grandi collette di tutti i tempi, del Groundhog Day di Matteo Renzi e infine di una battaglia navale a Venezia, da dove rientriamo in camminata lunare, con dei salti di sei metri ci vedete avanzare.

Un sentito grazie alle compagne e ai compagni di Alpinismo Molotov, che hanno fatto da lettrici e lettori di prova, e anche qualcosa di più.

Solidarietà al Nucleo Pintoni Attivi, alla Credenza di Bussoleno, al presidio No Tav di Venaus e a tutte le colpite e i colpiti da questa nuova operazione.

WM1 sarà di nuovo in valle sabato sera e domenica mattina – 19 e 20 marzo – ed è disponibile per qualunque benefit o iniziativa di sostegno.
[AGGIORNAMENTO: Sabato 19/03 h.18:30 reading in Piazzetta del Mulino, Bussoleno]

Intanto, buona visione.

P.S. Per chi non le ha ancora lette, qui la prima e la seconda puntata.

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Altri testi che potrebbero interessarti:

2 commenti su “Ovest. 25 anni di lotte #NoTav in Val di Susa – di Wu Ming 1, terza e ultima puntata

  1. A distanza di due settimane, anche il nuovo impianto accusatorio contro i #notav si va sfarinando.

  2. Sperando non sia troppo OT, segnalo la volenterosa collaborazione del conosciuto esponente PD Ernesto Carbone,

    per assicurare l’efficenza operativa di tutte le procure italiane,
    http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/con-il-loro-software-volevano-controllare-i-pm/

    e per far capire al pubblico l’importanza contro il malaffare della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione
    http://www.partitodemocratico.it/document/carbone-mafia-capitale-larma-del-digitale-contro-il-malaffare/
    (pezzo vintage che ha recentemente accresciuto la sua potenza comunicativa)

    E questo perché con la digitalizzazione non si sa mai, mica perché non ci si fida, eh:
    https://web.archive.org/web/20160707212605/http://www.partitodemocratico.it/document/carbone-mafia-capitale-larma-del-digitale-contro-il-malaffare/

Leave a Reply