Casapound contro «Un viaggio che non promettiamo breve» di Wu Ming 1 #WM1ViaggioNoTav

No Tav e antifascisti

A Casapound di Ostia non piace che Wu Ming 1 presenti il suo ultimo libro al Teatro del Lido. Si tratta della serata di venerdì 3 marzo (i dettagli sono qui).

A esprimersi contro l’evento è stato il leader del partitino neofascista presso il X Municipio di Roma, Luca Marsella. La sua presa di posizione è stata riportata – e sposata in toto – su Il Quotidiano del Litorale [avevamo scritto «del Littoriale», corretto refuso, N.d.R.] da tale Gianmarco Monaco, che ha aggiunto alcune considerazioni sui No Tav «violenti».

È una bella coincidenza che di Marsella ci siamo occupati su Twitter tre settimane fa:

Uhm… E se il cruccio di Casapound, in questo frangente, non fosse la lotta contro l’alta velocità ferroviaria in Val di Susa?
Abbiamo un dubbio: che li abbia irritati la nostra inchiesta sui loro – molto poco rivoluzionari – rapporti con il PD renziano? :-)

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Print Friendly, PDF & Email

Altri testi che potrebbero interessarti:

2 commenti su “Casapound contro «Un viaggio che non promettiamo breve» di Wu Ming 1 #WM1ViaggioNoTav

  1. Per la cronaca, quelli di Casapound non si sono fatti vivi.
    Grazie a tutte e tutti per la splendida serata al Teatro Lido di Ostia, e per l’ospitalità in Piazza Gasparri. Alla prossima!

  2. […] prosegue la discussione intorno all’opera e ai temi che affronta. Non ci riferiamo agli impotenti mugugni di Casapound, ma a interventi ben più seri. Sul numero attualmente in edicola de L’Indice dei Libri del […]

Leave a Reply