Scrittura Fluviale: un #WuMingLab per raccontare il paesaggio del Parco Adda Nord.

L’ultimo fine settimana di ottobre, da venerdì 27 a domenica 29, partono gli incontri del laboratorio di narrazioni “Scrittura Fluviale“, condotto da Wu Ming 2.

Attraverso documenti d’archivio, fotografie d’epoca, testimonianze orali, vedute ottocentesche, antiche mappe e camminate in riva al fiume, cercheremo di tradurre in italiano scritto il racconto del paesaggio. Non per produrne l’ennesima rappresentazione, ma per aprire le orecchie alla voce dei luoghi.

La protagonista delle nostre novelle sarà l’Adda – rigorosamente al femminile – e in particolare il tratto del suo corso che va da Trezzo a Cassano, sulla sponda milanese, e da Crespi a Fara, su quella bergamasca.

Esploreremo sulle carte e sui sentieri le alzaie di rogge e navigli, i ponti e i traghetti, i villaggi fabbrica e le centrali elettriche. Ci addentreremo nei pioppeti e lungo le anse morte, visiteremo i castelli e i classici padani. Inseguiremo la nostra eroina nelle sue metamorfosi: da ninfa a risorsa idraulica, da via d’acqua a confine di stato, da riserva di pesca a tomba di naufraghi.

Il laboratorio (gratuito) si articolerà in tre appuntamenti residenziali, nei weekend del 27-29 ottobre, 10-12 e 17-19 novembre, presso la Casa del Custode delle Acque di Vaprio d’Adda (MI). I racconti brevi, individuali e collettivi, scritti dai partecipanti si andranno ad aggiungere ai prodotti di altri due laboratori, fotografia e curatela. Tutti insieme, confluiranno in una mostra finale di scatti, documenti, mappe, dipinti e parole, che verrà inaugurata a Vaprio a metà dicembre.

Il progetto fa parte di ZTC – Zone a Traffico Culturale, con il sostegno del Parco Adda Nord.

Per iscriversi e informarsi si può visitare la presentazione di Scrittura Fluviale (con form di iscrizione), il sito di ZTC e la pagina Facebook del laboratorio.

 

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Print Friendly, PDF & Email

Altri testi che potrebbero interessarti:

Leave a Reply