Laboratorio #Cantalamappa: storie, video, mappe digitali. Da Torino a Senigallia, passando per Firenze.

Classe IV C (oggi quinta…) della Scuola Primaria Monterumici di Bologna

Guido e Adele Cantalamappa, fin dalla loro prima comparsa a Borgata Pozzangherone, sono stati protagonisti di laboratori, disegni, riscritture, giochi, feste, spettacoli teatrali. Scuole e doposcuola, librerie e biblioteche, centri sociali e associazioni hanno promosso e ospitato uno sparverso di attività, per bambini e bambine, dove sfogliare atlanti e raccontare storie, pastrocchiare con colla e colori, divertirsi con videocamere e computer.
Il più delle volte, di quelle mattinate e pomeriggi insieme, restano bellissime testimonianze concrete: talmente concrete che ridurle a una foto da mettere su un sito non renderebbe l’idea. Un Verme Mongolo della Morte fatto con i tappi di bottiglia, un planisfero pieno di colori, un disegno dell’autopesce appeso al muro della classe. Per questo motivo, finora, non abbiamo mai dedicato un intero post a queste rielaborazioni.

Nelle ultime settimane, però, ci sono arrivati tre lavori in formato digitale, fatti e pensati per il web, e così abbiamo deciso di riproporli qui.

Il primo è uno storymap, realizzato dal maestro Roberto Tiezzi, per presentare “quattro bizzarre micronazioni sorte in quattro disparati luoghi del globo. Quattro racconti scritti dai ragazzi della classe quinta della Scuola-Città Pestalozzi di Firenze, con protagonisti Guido e Adele Cantalamappa. Quattro prove di un’immaginazione inesauribile.”

Schizzo originale del sig. Bollì per la costruzione di Bollandia, un territorio libero dalle cacche di piccione. Clicca sull’immagine per visitare lo storymap della Scuola Città-Pestalozzi.

Il secondo è il booktrailer realizzato da Anita Filomena, che frequenta la I^ media delle Scuole Dante Alighieri di Torino. Con questo video, Anita ha vinto il primo premio – sezione audiovisivi – al concorso “Libera la creatività: presenta un libro di viaggi” organizzato dal Liceo Scientifico Cattaneo.

Infine, l’ultima segnalazione ci arriva dallo Spazio Autogestito Arvultùra di Senigallia, dove il 13 maggio si è tenuto il primo di quattro laboratori dedicati ai Cantalamappa (l’ultimo, il 17 giugno, lo condurremo noi). Quello che segue è il video-resoconto della giornata, ispirata al racconto Tòc e Patòc. Altre informazioni, sul sito di Arvultùra.

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply