Un anno di #RévolutiontouR. Wu Ming al Museo civico medievale di #Bologna

Cantalamappa e L'Armata dei Sonnambuli

Da L’Armata dei Sonnambuli a Cantalamappa

Abbiamo scelto le sale del Museo civico medievale di Bologna per l’ultima data – la centoventesima! – del Révolution touR, il lungo giro di presentazioni de L’Armata dei Sonnambuli. Domenica 12 aprile alle 16, in via Manzoni 4 coroneremo con un reading collettivo quest’anno di dialogo on the road con migliaia di lettrici e lettori. Un tour impegnativo se non sfiancante, ma necessario. Necessario non solo per promuovere un libro difficile, rimasto in cantiere per 5-6 anni e pensato come sintesi di un percorso, ma anche per rendere conto de visu della nostra decisione di non scrivere più romanzi storici.

L’Armata dei Sonnambuli è la summa di vent’anni di lavoro narrativo/critico sulle forme del romanzo storico, lavoro di “scontornamento” e spostamento dei confini interni ed esterni di un particolare sottogenere. La logica conseguenza è: uscire dal romanzo storico, usare la storia per scrivere storie in altri modi. Cosa che – i nostri lettori più assidui lo sanno bene – abbiamo già cominciato a fare.

Al Museo civico medievale leggeremo passi da L’Armata dei Sonnambuli e, approfittando dell’atmosfera, un capitolo medievale della nuova uscita Cantalamappa (Electa Kids, 2015). È di ieri la notizia che siamo finalisti al Premio Andersen. Non l’avreste mai detto, vero?
– Ian Andersen? Quello dei Jethro Tull?
– Esattamente.
– Figata!

Ci vediamo il 12.

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Print Friendly, PDF & Email

Altri testi che potrebbero interessarti:

3 commenti su “Un anno di #RévolutiontouR. Wu Ming al Museo civico medievale di #Bologna

  1. Buongiorno, ricordo di aver visto, o forse sognato, un post su un vostro laboratorio per ragazze e ragazzi (spero fino a 999 anni) che faceva giocare con le mappe. L’avevo pure commentato, ora non riesco più a trovarlo. Avrei voluto segnalarlo a qualcuno.

    • Sì, i laboratori tenuti nel 2014 da Wu Ming 2 ispirati al libro “Mappe”. Da quei laboratori è nata l’idea di “Cantalamappa”. Se in futuro si farà qualcosa di simile, ne daremo senz’altro notizia su Giap.

  2. […] il Révolution touR, a un anno dall’uscita di Bioscop. Mentre una metà del collettivo sarà al Museo Civico Medievale di Bologna, per il passaggio di consegne tra L’Armata dei Sonnambuli e Cantalamappa, l’altra metà […]

Leave a Reply