Un par de palle

Riceviamo da Ivan Federico e pubblichiamo (clicca per ingrandire):

Tranquill*, è “morto” solo il formato-newsletter! Giap ha una nuova vita. Quanto al comandante Vo Nguyen Giap, a cui ci ispirammo per il nome, il 25 agosto scorso ha compiuto 100 98 anni. Di recente, il trionfatore di Dien Bien Phu ha criticato con durezza l’apertura di nuove miniere di bauxite tra le foreste degli Altipiani centrali del Vietnam. Il progetto è una joint venture tra Vinacomin (l’impresa mineraria di stato) e una compagnia cinese. In tre lettere aperte, Giap ha messo in guardia contro i rischi ambientali e politici di quella scelta. Negli ultimi anni si è sempre più distinto come “dissidente”, voce fuori dal coro, anziano fustigatore dell’andazzo generale.

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Print Friendly, PDF & Email

Altri testi che potrebbero interessarti:

5 commenti su “Un par de palle

  1. Quindi non arriverà una nuova newsletter da parte del nuovo Giap? Era così bello ritrovarsela nella casella di posta elettronica? Scherzi a parte, ottima scelta quella del nuovo formato, anche graficamente!

  2. Puoi iscriverti agli aggiornamenti del blog via e-mail. Non è proprio la stessa cosa, ma è qualcosa. Era bello ritrovarsi Giap nella casella, ma l’ultima volta che è successo è stato molti mesi fa. Alla newsletter avevamo già praticato l’eutanasia, si trattava ora di dichiararlo. Pensa che nelle ultime 24 ore un sacco di gente ha risposto alla mail dicendo: “Non speditemi più niente! Cancellatemi dalla lista!” Non avevano letto nemmeno le primissime righe, dove dicevamo in modo inequivoco che non avremmo spedito più niente e che la lista non esisteva più. Col tempo, il moltiplicarsi di queste reazioni (da parte di gente che si era iscritta senza nemmeno sapere il perché), unitamente a problemi tecnici irrisolvibili, ci hanno fatto perdere ogni amore per lo strumento newsletter. Speriamo ora vada meglio.

  3. Sì, effettivamente in questo modo chi segue il sito lo farà in maniera davvero consapevole. La newsletter a volte rischia di sedimentare in abitudine, rischiando di essere cestinata ancor prima di essere letta. Adesso sarà tutto più coinvolgente.
    Alla luce di questo, dichiaro il mio apprezzamento…

  4. @Haberman
    >>Era così bello ritrovarsela nella casella di posta elettronica

    Puoi anche gestire i feed RSS all’interno del client di posta elettronica in modo da visualizzare i nuovi argomenti. Io lo faccio con Windows Live Mail ma suppongo che lo facciano anche altri client.

    Poi in realtà io leggo tutto dal sito ma il feed nel client di posta elettronica mi è utile xchè mi avverte che è stato scritto un nuovo argomento.

  5. grazie mille.
    cmq mi sono abituato, non avevo mai usato un feed RSS finora, a dir la verità.
    adesso mi limito a visualizzare l’homepage in alto sul browser, anche se controllerei comunque il sito ogni giorno.