Archives for 

surrealismo

#Tolkien e la letteratura della Quarta Era. Un nuovo convegno a #Trento

Il 14 e il 15 dicembre, per la seconda volta l’Università di Trento ospiterà un convegno internazionale sull’opera di J.R.R.Tolkien. L’obiettivo è infatti quello di rendere l’appuntamento biennale e fare della Facoltà di Lettere dell’Università di Trento uno dei luoghi in Italia dove “il Professore” possa sentirsi a casa. Il convegno del maggio 2015, dedicato alle opere minori di Tolkien, aveva già visto pubblicati gli atti, a cura di Stefano Giorgianni, in un volume che per originalità del taglio e del tema rimane unico.

Questo secondo appuntamento sarà incentrato sul posto di Tolkien nella letteratura del suo tempo, e si prefigura già come un’altra tappa importante del cammino per il recupero di un autore quanto mai snobbato e bistrattato in Italia. Il titolo del convegno è infatti Tolkien e la letteratura della Quarta Era. Nel corso delle due giornate di studio l’autore inglese verrà messo a confronto con il modernismo, con le avanguardie letterarie, con autori di fantastico e di fantascienza, per dimostrare quanto la sua opera sia in pieno dialogo con la letteratura del Novecento, rappresentandone al tempo stesso un momento originale. Prosegui la lettura ›

L’#InvisibileOvunque: storia di una copertina

CRW Nevinson, Column on the march, 1915

CRW Nevinson, Column on the march, 1915

Ci è capitato spesso, nei primi incontri intorno al nuovo libro, di rispondere a domande sull’immagine di copertina.

– Dove l’avete trovata?
– Chi sono i due tizi?
– Quello a destra è un uomo o una donna?
– E’ un fotomontaggio, vero?
– Ma quelle che cavolo sono? Orecchie da Topolino?

Diciamo subito che le ricerche per la cover, questa volta, sono state più lunghe e travagliate del solito. Prosegui la lettura ›

L’#Invisibileovunque. Audio e immagini della serata al Vag61 di #Bologna

Illustrazione di Claudio Madella. Clicca per vedere e comprare l'artwork ispirato a L'invisibile ovunque e Schegge di Shrapnel.

Illustrazione di Claudio Madella. Clicca per vedere e comprare l’artwork ispirato a L’invisibile ovunque e Schegge di Shrapnel.

Una sala strapiena, anzi, due sale contigue strapiene. Trecento persone dentro e almeno un altro centinaio che cerca di ascoltare da fuori, dal piazzale. Così si presentava il centro sociale Vag61, rione Cirenaica di Bologna, la sera dell’11 dicembre scorso.

Col Vag61, si sa, abbiamo un rapporto di stretta collaborazione. Le iniziative – nostre e non solo – riescono sempre bene, quindi è il primo posto a cui abbiamo pensato per la presentazione de L’invisibile ovunque e il reading/concerto del Wu Ming Contingent Schegge di Shrapnel.  Vero, ormai la gente non ci sta più, si era già visto un anno e mezzo fa con L’Armata dei Sonnambuli, ma è un problema risolvibile. La prossima volta potremmo organizzare due serate consecutive, come a teatro, con prenotazione facoltativa ma consigliata. Vedremo.

La presentazione dell’11 dicembre è stata sui generis: non un dibattito, ma una performance, il «racconto dei racconti» de L’invisibile ovunque. Per essere più precisi, il racconto illustrato di tre movimenti del libro: Secondo, Terzo e Quarto.  In questo post proponiamo l’audio della serata, corredato dalle immagini proiettate e commentate. Potete ascoltare in streaming o scaricare tutti gli mp3 in un’unica cartella zippata. Buon ascolto e buone visioni. Prosegui la lettura ›