Sede Rino Daus, ovvero: come gli squadristi diventano eroi su #Wikipedia

L'erompere dell'inconscio - Rino Daus

Tra scelte grafiche infelici e involontari calembour: la sfortunata locandina di Forza Nuova.

Un’inchiesta de Il lavoro culturale e Nicoletta Bourbaki

«Tutti noi desideriamo di morire così, tutti noi vorremmo essere come oggi tu sei nel cuore della Patria. Tu sei veramente l’eletto.»

Con queste frasi — cioè, se le parole hanno un senso, augurandosi di essere ammazzati — i neofascisti di Forza Nuova Siena chiudevano un comunicato del 22 aprile scorso, in cui annunciavano l’inaugurazione della nuova sede Rino Daus.

– Inaugurazione del sederino? Non capisco.

– C’è uno stacco: sede – Rino – Daus. È un nome. Il nome della loro nuova sede di Siena.

– E chi sarebbe ‘sto Dino Raus?

Rino Daus.

– Sì, scusa, un lapsus. Quello là, insomma. Chi cazzo è?

– Era. Uno squadrista.

– Mai sentito. Che ha fatto di speciale?

– Niente. A parte morire a Grosseto, durante una spedizione fascista finita male. Almeno per lui.

– Ho un presentimento. Fammi dare un’occhiata su Wikipedia…

– L’abbiamo già data noi. La voce «Rino Daus» è pura apologia di fascismo.

– E ti pareva. Il solito Jose Antonio?

– C’è pure lui, ma il grosso lo hanno fatto due senesi, Duccius e Barbicone.

– Barbicone? Aspetta, l’ho già sentito nominare…

– Lo abbiamo incrociato varie volte, infatti. Un utente vicino a Casapound. Su Wikipedia era attivo anni fa, poi ha smollato il colpo. Da qualche giorno sappiamo chi è.

– Urca, davvero? E come l’avete scoperto?

– Se l’è fatto scappare l’amico suo, Duccius.

– Fantastico! Raccontami tutto.

– Faccio di più: ti linko l’inchiesta su Il lavoro culturale.

– Grazie!

– Non c’è di che.

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Altri testi che potrebbero interessarti:

One commento su “Sede Rino Daus, ovvero: come gli squadristi diventano eroi su #Wikipedia

  1. Evvài con la solita minaccia di querela! :-)

    Da Il Lavoro Culturale, nota pubblicata oggi:

    —-

    Pare che il post pubblicato ieri, scritto in collaborazione con Nicoletta Bourbaki, sull’inquinamento delle fonti storiografiche nella pagina di Wikipedia dedicata a Rino Daus abbia smosso le “tranquille” acque senesi.

    Gira voce che qualcuno, punto nel vivo dal nostro lavoro di inchiesta giornalistica, voglia querelare il blog.

    il lavoro culturale e Nicoletta Bourbaki si sono avvalsi di un team legale per controllare che l’articolo rispetti i limiti del diritto di cronaca e di critica.

    Abbiamo verificato minuziosamente le fonti utilizzate, tutte citate nell’inchiesta. Le conclusioni che abbiamo tratto sono logicamente coerenti con quelle fonti. Il registro del pezzo soddisfa il requisito della continenza espressiva.Infine, il fatto narrato, cioè che le voci wikipedia dedicate allo squadrista Rino Daus e a Giorgio Alberto Chiurco siano storiograficamente inadeguate, è d’interesse pubblico, dato che l’enciclopedia libera, come ribadito nel post, è uno dei principali mezzi da cui il pubblico – sia generalista che specialista – trae informazioni sui più disparati argomenti.

    Siamo a posto con la nostra coscienza e disposti a difendere il nostro lavoro in tutte le sedi.

Leave a Reply