#Bologna, 13/05/2017: Ilio Barontini combatte ancora! (Street art contro il fascismo)

Il murale dedicato a Ilio Barontini

Sabato 15 maggio alle h.15 il murale, più volte deturpato, tornerà com’era.
Clicca per aprire l’evento Facebook.

di Resistenze in Cirenaica

Nel novembre 2016, con l’approvazione e il plauso del proprietario del muro (cosa rara e preziosa in tempi di campagna terroristica sul «degrado»), appare in via Barontini, rione Cirenaica, Bologna, un murale dedicato all’uomo che dà il nome alla via: Ilio Barontini (1890-1951).

Barontini fu non “solo” un comandante partigiano, ma un grande combattente internazionalista. Diede filo da torcere ai fascisti e ai nazisti in Etiopia, Spagna, Francia e Italia. Fu comandante nella celebre Battaglia di Guadalajara (marzo 1937) e, qui a Bologna, nella Battaglia di Porta Lame (7 novembre 1944).

Ilio Barontini in Etiopia

Il murale è ispirato a una bella foto che mostra Barontini in posa con alcuni guerriglieri etiopi, quegli Arbegnoch che dal 1936 al 1941 combatterono contro l’occupante fascista.

Pochi giorni dopo la sua realizzazione, il murale viene imbrattato da anonimi con un getto di vernice grigia.
Prontamente restaurato, è di nuovo preso di mira e rovinato dalla scritta «SI TAV».
Di nuovo riparato, terzo attacco: ancora la scritta «SI TAV», e poco dopo i volti di Barontini e dei guerriglieri vengono cancellati da sfregi neri.

Il murale dedicato a Ilio Barontini dopo il terzo attacco

La stessa scritta «SI TAV» ha poi deturpato il murale dedicato a Lorenzo Giusti (ferroviere anarchico) nel giardino a lui intitolato, e quello dedicato a un’altra partigianaIrma Bandiera, sulla facciata delle scuole elementari Bombicci, in via Turati.

Il murale dedicato a Lorenzo Giusti dopo l'imbrattamento

Diamo appuntamento a tutte le antifasciste e gli antifascisti per sabato 13 maggio alle h.15 in via Barontini, all’angolo con via Paolo Fabbri.
«Picchetto d’onore» con restauro del murale.
Wu Ming 1 leggerà il suo racconto Paulus dedicato a Barontini e il Bhutan Clan eseguirà il suo brano L’uomo dell’Etiopia.
Saranno disponibili tutte le autoproduzioni di Resistenze in Cirenaica.

Cirenaica Résistance

Cirenaica Résistance. Clicca per aprire l’evento FB.

Al termine, tutt* al VAG61 per l’evento sportivo Cirenaica Résistance, dedicato a un altro partigiano, Omar al-Mukhtar.

Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)Scarica questo articolo in formato ebook (ePub o Kindle)

Altri testi che potrebbero interessarti:

4 commenti su “#Bologna, 13/05/2017: Ilio Barontini combatte ancora! (Street art contro il fascismo)

  1. Paulus – A Ilio Barontini

    Live al Vag61, Bologna, 22 gennaio 2016.


    Wu Ming 1 – voce narrante
    Fabio Tricomi – chitarra e oud
    Camilla Serpieri – canto e tastiere
    Claudia Finetti – canto

  2. Bhutan Clan, L’uomo dell’Etiopia

    Live al Vag61, Bologna, 22 gennaio 2016


    Jadel Andreetto – voce e basso
    Bruno Fiorini – chitarra
    Ricardo Lopez Pelliza – ukulele

  3. […] della benandanza potrebbe risentirne. A meno che l’interruzione non sia per partecipare a quest’appuntamento in Cirenaica. In quel caso, le forze geomantiche rimarranno intatte e colpiranno l’obiettivo […]

Leave a Reply